10 cose da fare e vedere a Lisbona

Lisbona è una città cosmopolita, facile da raggiungere da qualsiasi capitale europea. A Lisbona ci sono così tante cose da fare e da vedere che il tempo sembra non bastare mai.

Di seguito ti presentiamo una selezione di cose tra tutte quelle che puoi fare, che non puoi non fare se visiti la capitale portoghese.

1. Visitare il castello di São Jorge e passeggiare per Alfama

Una delle attrazioni più famose di Lisbona, il Castello di São Jorge è al tempo stesso un bellissimo luogo di interesse e il punto migliore da cui osservare la città. Ovunque vi troviate nel centro di Lisbona vi basterà alzare gli occhi per trovarvi davanti alla vista suggestiva del Castelo de São Jorge (in italiano Castello di San Giorgio), arroccato in cima alla collina dove vennero fondati i primi insediamenti abitati della città.

2. Ascolta Fado

Il fado è un genere di musica popolare tipicamente portoghese della città di Lisbona (Portogallo), dal 2011 riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio intangibile dell’umanità. A Lisbona ci sono diversi locali e bar di fado: posti molto piacevoli, dall’ atmosfera intima e raccolta, dove si può anche cenare durante lo spettacolo. Il quartiere migliore in cui ascoltare il fado è senza dubbio l’Alfama: qui è nato questo genere e qui le case di fado sono più che in altri quartieri.

3. Visitare Terreiro do Paço

Uno dei luoghi più emblemetici di Lisbona, da visitare obbligatoriamente è Praça do Comércio nota ai Lisbonesi con il nome di Terreiro do Paço, poiché qui si trovava il Paço da Ribeira fino al terremoto del 1755, è una delle maggiori piazze d’Europa. È la sala d’attesa della cittá, da qui si accede infatti a vari punti di interesse, tutti imperdibili. Le mostre e gli eventi di Pátio da Galé; le fotografie da scattare a Cais das Colunas; e la scoperta interattiva della città nell’innovativo Lisbon Story Centre sono solo alcuni dei motivi per lasciarsi affascinare dalla bellezza monumentale di questa piazza. Imperdibile è anche la visita e la salita sull’arco di Rua Augusta, da cui farsi sorprendere dalla simmetria delle strade, dell’acciottolato dei marciapiedi e dalla vista straordinaria del Tago.

4. Salire nell’ascensore di Santa Justa

L’Elevador de Santa Justa è un ascensore di grande spessore architettonico, che collega l’area di Baixa alle rovine della chiesa di Igreja do Carmo. L’Elevador de Santa Justa è una meraviglia dell’era industriale, con esterni in ferro battuto che formano stupendi archi neo-gotici, mentre al suo interno i sontuosi carrelli in legno lucidato trasportano i passeggeri in grande stile.

5. Visitare la città utilizzando il tram

Il tram, a Lisbona, non è solo un semplice mezzo di trasporto, ma una vera e propria icona che si lega strettamente alla cultura della capitale portoghese. Il tram 28, in portoghese Eléctrico 28, potrebbe tranquillamente far parte di una favola tanta è la sua magia! Un giro su e giù per Lisbona sul tram 28 è sicuramente il modo tutto portoghese se volete visitare la parte vecchia della città. Fra tutti, il tram numero 28 è quello più caratteristico: un piccolo tram giallo tutto scricchiolante del quale sentirete spesso la campanella in azione, che avvisa i passanti distratti del suo arrivo.

6. Visita il Monastero di Jerónimos e la Torre di Belém

Il monastero dos Jerónimos si trova nel quartiere di Belém nella città di Lisbona. Realizzato in stile manuelino su progetto dell’architetto Diogo de Boitaca, fu fatto costruire dal Re Manuele I per celebrare il ritorno del navigatore portoghese Vasco da Gama, dopo aver scoperto la rotta per l’India. La torre di Betlemme è più comunemente detta torre di Belém. È un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO che ha avuto un ruolo chiave nell’Era delle scoperte dell’Europa, poiché serviva sia come fortezza che come porto da dove gli esploratori portoghesi partirono per stabilire quale sarebbe stato il primo commercio europeo nella storia con Cina e India.

7. Assapora un pasteis di Belém

Una crosta croccante, leggermente brunita, profumata di burro. Un ripieno suadente, ricco di uova e zucchero, brunito in superficie. Il pasteis de Belem è lo stesso da più di duecento anni, eppure i 20.000 pezzi venduti al giorno dalla Antiga Confeitaria de Belém sono là a testimoniare una passione, un amore decisamente non pago. Anche se i pasteis de nata si trovano in tutto il Portogallo, quelli prodotti nella pasticceria nel cuore del quartiere periferico di Belem a Lisbona, accanto al Mosteiro do Jeronimos, sono unici: sia perché solo quelli prodotti tra quelle mura possono chiamarsi Pasteis de Belem (il marchio è stato saggiamente registrato), sia perché la loro ricetta rimane segreta, e così anche la formula per emulare quella croccante crosta e quel ripieno incredibile.

Cerca il tuo hotel in Booking.com

Booking.com

8. Visita l’Oceanarium nel Parque das Nações

L’Oceanário di Lisbona è un acquario dedicato agli oceani. Si trova nel Parque das Nações, la zona della capitale lusitana che ha ospitato l’Expo ’98. L’edificio è opera dell’architetto nord-americano Peter Chermayeff ed è situato sulle rive di una darsena. L’acquario è uno dei più grandi del mondo, è costato approssimativamente 60 milioni di dollari e ospita una grandissima quantità di specie marine, dai pesci agli uccelli ai mammiferi.

9. Visita il Museo nazionale delle tegole e il Museo delle carrozze

Questi due musei non hanno eguali in tutto il mondo. Uno racconta la storia della piastrella in Portogallo dai suoi primi usi sulle pareti del XVI secolo ai giorni nostri; l’altro racchiude una collezione di carrozze senza eguali, con pregevoli esempi del XVIII secolo, esuberantemente decorata con dipinti e lavori d’oro.

10. Cenare a Bairro Alto

Bairro Alto è un caratteristico quartiere centrale di Lisbona. Di giorno offre piacevoli scenari di vita popolare, mentre, di sera, le strade del quartiere raccolgono una grande quantità di persone che concludono in allegria le giornate portoghesi. È celebre, in particolare, per le tascas, una sorta di osterie monolocale a conduzione familiare. È raggiungibile incamminandosi attraverso strade tortuose o tramite un electrico, il caratteristico mezzo di trasporto di Lisbona, oppure anche per mezzo dell’elevador de Santa Justa e gli elevador da Bica e da Gloria, molto simili a tram, adatti a muoversi in forte pendenza.